top of page

I 7 Nani ai campionati svizzeri Open air

La 52a edizione dei Campionati Svizzeri di curling Open Air, che si sono svolti a Lenk im Simmental, sono ufficialmente passati agli archivi con l’affermazione della squadra di Adelboden skippata da Björn Jungen.

Dal 02 al 04 febbraio, ben 26 squadre, di cui due ticinesi, si sono date battaglia per tre giorni. La formula prevedeva la suddivisione in due gruppi di 14 e 12 squadre e 4 turni, per poi raggruppare la classifica e domenica mattina disputare l’ultimo turno.

A questa edizione, a rappresentare per la prima volta i colori del Golf & Curling Club Faido, i 7 Nani con Nano, Pablo, Daniela e Luca.




Il quartetto, partito con il solo proposito di non arrivare ultimi, venerdì in tarda mattinata ha avuto un avvio del tutto inaspettato al primo turno, debuttando con una vittoria contro il Langenthal di Rolf Tellenbach per 6 a 4.

Al secondo turno, che si è svolto nel pomeriggio, la classifica ha assegnato ai giallo-oro gli amici dello Zug di Sebastian Keiser. Al termine degli otto end, il risultato era di pareggio, 5 a 5, ciò che ha comportatola disputa di un extra end, al termine del quale è sfumato il sogno di racimolare ulteriori due punti, subendo un sasso e perdendo così l’incontro, ma acquisendo tuttavia un punto importante ai fini della classifica.

Dopo una prima giornata inattesa per i neofiti leventinesi, i 7 Nani sono tornati in pista per disputare il terzo turno contro i Dolder Zürich di Roland Sieg. Un qualche errore di troppo e la partita è finita in favore degli zurighesi. Peccato, perché i leventinesi hanno vinto i primi due end e imposto una casa da tre sassi al 7 end, poi l'inesorabile campana dell’over time, ha interrotto il match impedendo la disputa dell’ottavo end.

Sciaguratamente, le temperature estive che hanno raggiunto i 18 gradi, hanno imposto agli organizzatori la posticipazione del turno pomeridiano per la troppa acqua presente in pista.

Alle 16:10 ha avuto luogo il quarto turno contro i Thun Regio capitanati da Peter Spielmann. Dopo il KO con lo Zugo, i faidesi hanno dovuto alzare bandiera bianca anche con il Thun Regio, cedendo il passo per 10 a 2.

Alla presenza di ca. 120 curler, il sindaco di Lenk e alcuni rappresentati della SwissCurling Association, il locale club ha organizzato un momento conviviale con la cena presso il KUSPO Kurs- und Sportzentrum.

I risultati conseguiti nei primi due giorni, ha imposto al quartetto ticinese una levataccia per opporsi al Neuchâtel-Sports 1 capitanati dal simpatico Daniel Pellaton. Al completamento degli otto end, la sfida si è conclusa a favore dei sopracenerini per 8 a 5.

Questa seconda vittoria ha condotto i 7 Nani al quattordicesimo rango della classifica generale.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato e della performance nel suo complesso. Dopo aver conseguito l'ultimo posto negli ultimi due tornei, non è stato affatto scontato riprendere a giocare con prestazioni accettabili. La squadra si è ben comportata, nonostante una lieve pressione dovuta al desiderio di voler rappresentare decorosamente il Golf & Curling Club Faido, e ha lottato fino all’ultimo sasso in ogni gara. Il buon risultato finale è un’ottima iniezione di fiducia per le nostre prossime competizioni.”, è stato il commento del vice skip, Pablo Rossi.

Per dovere di cronaca, al torneo era presente una seconda squadra ticinese, il Team Fiore in rappresentanza del Curling Club Ascona. Un particolare ringraziamento a Morotti che ha supportato Nano e il suo team con suggerimenti e consigli per il buon andamento delle partite.


Aperitivo con il Team Fiore

69 visualizzazioni

Comments


bottom of page