top of page

FAIDO CUP 2019

L'Aperò team ha conquistato il primo rango della seconda edizione della Faido Cup, competizione organizzata dal Golf & Curling Club Faido. Sul ghiaccio leventinese, la squadra guidata da Athos Terzi, ha subito messo le cose in chiaro contro il club di Lugano, Chi da Belli, mettendo a segno una vittoria per 6-3 alla prima partita. La formazione sottocenerina skippata da Davide Nettuno, ha provato a rimontare, ma i chiassesi hanno sempre replicato prontamente, fino al 6-3 finale al termine del match. L'Aperò team, che ha concluso il torneo con tre vittorie in altrettanti incontri disputati, era composta, oltre che da Athos Terzi, anche da Wälti Patrik, Tescione Gianluca e Fiscalini Stefano. In seconda posizione, i vincitori della prima edizione del torneo, “Chi Da Belli” del CCLugano. Sconfitti dai quotati Aperò team, hanno successivamente inanellato due vittorie a discapito dei Frankenstone e del Team Fiore. Terzo rango per la compagine dell'Ascona Gambler coordinati dal veterano Werner Biral, che nel derby disputato contro gli Ascona Magic di Andrea Wildi, ha saputo imporsi nell’ultima partita per 14-4 ottenendo così il terzo rango. Buona prestazione anche per la squadra di casa The Last End condotta da Giorgio Tognola. Al primo turno, che li vedeva opposti al Team Fiore, il match è risultato equilibrato, e nonostante una flessione negli ultimi due ends, hanno saputo amministrare il risultato e ultimare la partita per 5-3. Nella seconda sfida, si vedevano opposti agli Ascona Magic. Anche in questo incontro, malgrado un declino negli ultimi end, conseguivano la vittoria per 6-3. Questi due successi, ponevano i faidensi al secondo rango. Malauguratamente per i leventinesi, ciò preannunciava lo scontro con l’Aperò team. Confronto equilibrato fino al terzo end dove il parziale era di 3-3. Al quarto ends i chiassesi piazzavano una casa da 4 sassi sconfortando i ragazzi di Giorgio. La partita si concluderà poi col risultato di 10-5 a favore del CCChiasso e un piazzamento finale al 4 rango. L'altra equipe del Faido presente al torneo, erano i neocostituiti Frankestone, privati però del loro skip Daniele Zanzi. Le redini venivano prese dal veterano Fernando Ballabio. A dispetto della volontà e l'impegno dei ragazzi, la neonata squadra, non è riuscita a conseguire un risultato utile. Da rimarcare che nella seconda gara, opposti agli esperti Chi da Belli, mettevano in difficoltà la squadra luganese perdendo solo per un sasso all'ultimo end. Siamo sicuri che col passare del tempo, la squadra guadagnerà fiducia ed esperienza e sarà in grado di misurarsi alla pari con le formazioni più competitive. Risultati e classifica qui




3 visualizzazioni

Comentarios


bottom of page