top of page

UN PUCK DA 19,6 CHILI PER L'HCAP

Sarà più facile scagliare in gol un puck dalla linea blu oppure lanciare un sasso dalla hogline e posizionarlo esattamente a dolly? Maneggiare un bastone da hockey o una scopa da curling? Se lo saranno sicuramente chiesti stamattina i giocatori di coach Cereda sul ghiaccio della Faido Ice Arena, e solo loro potranno darci una risposta.

Dopo il brillante e convincente successo ottenuto sabato scorso sulla pista dell'Ajoie, la prima squadra dell'Ambrì-Piotta ha affrontato una sfida altrettanto avvincente e stimolante, piegare al proprio volere i pesanti sassi di granito scozzese, cercando di fargli seguire traiettorie e distanze richieste dagli skip.

L'esercizio si è rivelato più facile del previsto grazie all'attenta e professionale guida dei monitori del GCC Faido (Luca Romelli, Flavio Sartori, Giuseppe Morotti, Tiziana Fiscalini, Claudio Biadici e Daniele Zanzi).

Il divertimento non è mancato e lo spirito di squadra è stato sicuramente rinsaldato in vista degli importanti impegni che attendono i biancoblu. Il Comitato, i soci e gli amici del Golf & Curling Club Faido ringraziano per la gradita visita e in coro gridano FORZA AMBRÌ.


0 visualizzazioni
bottom of page